cosa c'è di male in deet


Risposta 1:

Grazie per l'A2A.

DEET è una sostanza chimica notevolmente benigna, considerando che può proteggerti da malattie estremamente pericolose.

Considerando l'ampio uso intenzionale da parte dei consumatori di prodotti contenenti DEET sulla pelle, il rischio di effetti sulla salute dovuti all'esposizione a DEET sembra essere piuttosto basso.
Ci sono state segnalazioni sporadiche negli ultimi decenni di un'associazione tra l'uso eccessivo di repellenti contenenti DEET ed effetti neurologici avversi tra cui convulsioni, movimenti scoordinati, agitazione, comportamento aggressivo, bassa pressione sanguigna e irritazione della pelle.
In uno studio su oltre 9.000 esposizioni a repellenti contenenti DEET segnalate ai centri antiveleni tra il 1985 e il 1989, la maggior parte delle esposizioni (88%) non ha prodotto sintomi che richiedessero un trattamento in una struttura sanitaria. In uno studio simile su oltre 20.764 esposizioni a repellenti contenenti DEET segnalate ai centri antiveleni tra il 1993 e il 1997, quasi l'89% degli eventi è stato gestito nel sito di esposizione; L'11% dei casi è stato valutato in una struttura sanitaria (l'80% di questi soggetti è stato curato e dimesso). Circa la metà dei soggetti è stata segnalata o ritenuta non avere effetti negativi a causa dell'esposizione a DEET. Una percentuale simile è stata segnalata o giudicata avere un effetto minore che non è stato fastidioso, non è durato a lungo e non ha richiesto trattamento. Alcuni di questi includevano sonnolenza, irritazione della pelle o tosse temporanea. Il 4% ha sperimentato un effetto moderato o maggiore o un'esposizione potenzialmente tossica come abrasione corneale, febbre alta, disorientamento o crisi brevi isolate e ha richiesto un trattamento. In entrambi i rapporti, quasi il 50% dei casi era il risultato dell'ingestione di DEET.
I lavoratori di un parco nazionale che hanno utilizzato ripetutamente repellenti per insetti o lozioni contenenti DEET durante la stagione estiva si sono lamentati più spesso di dolore toracico o respiro sibilante, crampi muscolari, eruzioni cutanee e vesciche, vertigini, disorientamento e difficoltà di concentrazione rispetto ai lavoratori che hanno utilizzato i prodotti meno spesso o non li ha usati affatto. Poiché l'esposizione è stata dedotta solo dalle risposte del sondaggio, questi risultati devono essere interpretati con cautela.
Uno studio condotto su lavoratori in Svezia ha rilevato che coloro che hanno utilizzato repellenti per insetti per 115 giorni o più avevano un rischio maggiore di sviluppare il cancro ai testicoli. Tuttavia, a causa delle carenze nello studio, i risultati non sono stati conclusivi
Studi a lungo termine in cui a cani, ratti e topi è stato somministrato DEET per via orale o in cui è stato applicato DEET liquido sulla pelle di topi e conigli non hanno riscontrato un aumento dei tumori negli animali.
Il Dipartimento della salute e dei servizi umani (DHHS) degli Stati Uniti non ha classificato il DEET per quanto riguarda la sua cancerogenicità. L'Office of Pesticide Programs (OPP) dell'EPA statunitense ha classificato il DEET come sostanza chimica del gruppo D, non classificabile come cancerogeno per l'uomo. L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) non ha classificato il DEET per quanto riguarda la sua cancerogenicità.

L'unico rapporto conclusivo di danno che ho riscontrato riguardava i soldati che usavano DEET a cui erano state somministrate anche pillole di piridostigmina bromuro per contrastare gli agenti nervini.



Risposta 2:

Non conosciuto.

Esistono alcune associazioni tra il deet e alcuni effetti avversi, in particolare neurologici e dermici. Le reazioni negative sono rare e non è chiaro se la causa fosse il deet, ma il rischio c'è.

Molti suggeriscono prodotti deet a bassa concentrazione soprattutto per i bambini. Si noti che la percentuale di deet nel contenitore NON ha alcuna relazione con il rischio in quanto:

  1. Gli studi non hanno mostrato alcuna relazione tra quanto deet è nel contenitore e quanto si applica. Le persone indossano costantemente più deet con uno spray al 15% che con un olio al 95%.
  2. Gli ingredienti non deet in una formulazione possono inibire o aumentare l'assorbimento. Molti spray, ad esempio, contengono etanolo che migliora l'assorbimento di Deet.

Leggi l'etichetta. Usa con giudizio. Se inizi a sentirti male o provi un'eruzione cutanea, fermati.

La picaridina è l'altro prodotto da considerare. Il resto non funziona.



Risposta 3:

Non uso mai repellenti per insetti perché non credo al Marketing Hype utilizzato dalle aziende che lo producono e affermano che è sicuro, anche per i bambini piccoli. Ovviamente per aumentare l'acquisto di insetticidi da parte delle persone, queste aziende affermano che il loro prodotto è tossico solo per gli insetti e può essere strofinato sulla pelle o spruzzato nell'aria in una casa per tenere lontani gli insetti o addirittura ucciderli. Bene, se lo strofini sulla pelle, una percentuale di esso verrà assorbita dalla pelle e ciò potrebbe avere alcune implicazioni sulla salute. Inoltre, lo stoccaggio di questi prodotti tossici può rappresentare un pericolo per le persone. Un mio vecchio amico (78 anni) in Botswana che faceva il Contadino, si è alzato nelle prime ore del mattino con un brutto colpo di tosse e scompigliato tra le tante bottiglie che aveva conservato in un armadio a casa sua. Non aveva gli occhiali, era mezzo addormentato e scelse una bottiglia che pensava contenesse una miscela per la tosse, purtroppo era un insetticida e ne inghiottì un bel sorso. È stato trovato privo di sensi sul pavimento quando è arrivato il suo staff. Fortunatamente sono arrivati ​​presto e lui è stato portato d'urgenza in ospedale ed è sopravvissuto. La commercializzazione di questi prodotti è una truffa !!!!!!!



Risposta 4:

Sono note implicazioni per la salute a lungo termine derivanti dall'uso regolare di repellenti per insetti che hanno alte concentrazioni di DEET?

Sì. Devi considerare i rischi di malattie trasmesse dalle zanzare nella tua zona rispetto ai rischi di DEET prima dell'uso. Poiché i bambini hanno molta più pelle per libbra rispetto agli adulti, i rischi sono particolarmente alti per loro.

Approfondimenti terapeutici: repellenti per insetti a base di DEET: implicazioni sulla sicurezza per i bambini e le donne in gravidanza e in allattamento

.



Risposta 5:

BUONGIORNO VICKIE, QUI PIOVE NELLA HUDSON VALLEY DI NEW YORK. PER QUANTO RIGUARDA LA TUA DOMANDA, NON SONO CONSAPEVOLE DI ALCUNA CONSEGUENZA SPECIFICA CONOSCIUTA DEL LORO UTILIZZO, MA CERCO DI EVITARLE IL PIÙ POSSIBILE. NON USARE DEET SUI BAMBINI, SOPRATTUTTO I PICCOLI. L'USO DURANTE LA GRAVIDANZA SAREBBE UN ALTRO PREOCCUPAZIONE. CONSIGLIO DI CERCARE ALTERNATIVE OVE MAI POSSIBILE E LIMITARE L'USO DI INSETTICIDI. SICURAMENTE QUESTO DEVE ESSERE UN GRANDE PROBLEMA IN NOVA SCOTIA. SE POSSIBILE, È MOLTO PREFERITO L'ABBIGLIAMENTO PROTETTIVO. LE CONSEGUENZE A LUNGO TERMINE DEL LORO UTILIZZO NON SONO NOTI MA MI RIGUARDANO MOLTO.



Risposta 6:

Tutti i rapporti pubblicati suggeriscono che c'è poca o nessuna tossicità se usati correttamente. Non utilizzare direttamente sulla pelle e fare attenzione con l'utilizzo sui bambini. Queste sono precauzioni per ogni evenienza, sebbene non siano stati mostrati eventi avversi.



Risposta 7:

Sì, l'uso di prodotti chimici tossici non è salutare per qualsiasi essere vivente. Questo dovrebbe essere un accademico di base per qualsiasi essere ragionevolmente intelligente, perché è una domanda?



Risposta 8:
Dichiarazione di salute pubblica: DEET (N, N-dietil-meta-toluamide)

Vuoi la sezione "In che modo il DEET può influire sulla tua salute?"

Quanto è sicuro Deet?


Risposta 9:

Molto difficile trovare segnalazioni di eventi avversi. Tutti gli studi pubblicati suggeriscono che non ci sono problemi a lungo termine.



Risposta 10:

È sicuro se usato come indicato. In caso contrario, può causare irritazione della pelle, disorientamento, vertigini e, in casi estremi, convulsioni la morte.


fariborzbaghai.org © 2021