Come sostenere una vittima di una lesione spinale nell'acqua

Il peggior incubo di ogni bagnino è di dover eseguire un vero salvataggio in acqua. Questo perché la delicata e difficile procedura deve essere eseguita perfettamente per garantire che la vittima abbia le maggiori possibilità di allontanarsi da qualsiasi incidente. Che tu sia un bagnino o meno, avere una serie di istruzioni da rivedere può aumentare la tua sicurezza nel preformare questo salvataggio e consentire il miglior risultato possibile per la vittima.

Salvataggio della vittima

Salvataggio della vittima
Attiva il piano d'azione di emergenza (EAP). Fai sapere agli altri la situazione in modo che possano aiutare nel salvataggio.
  • Soffia il tuo fischio e cancella la piscina.
  • Chiedi a un altro bagnino o una persona nelle vicinanze di chiamare il 911.
  • Chiedi a un altro bagnino o persona di afferrare il defibrillatore automatico esterno (DAE) e portartelo.
  • Chiedi a un bagnino secondario di offrirti un tabellone.
Salvataggio della vittima
Avvicinati alla vittima. Dopo aver attivato l'EAP, scivola con attenzione nell'acqua e cammina verso la vittima. Evita di fare grandi schizzi e fare onde nell'acqua. Potrebbero spingere la vittima e ferirla di più.
Salvataggio della vittima
Stecca la testa e il collo della vittima. Solleva con cura le braccia della vittima sopra la testa, portandole a un certo punto. Tieni fermamente le braccia della vittima in quella posizione, mettendole contro la testa per immobilizzare la testa e il collo. Assicurati di mantenere il loro corpo in una linea retta parallela alla superficie dell'acqua in modo da non dormire la loro colonna vertebrale.
  • Una volta stabilita la stabilizzazione della testa e del collo, non interrompere tale stabilizzazione. Potrebbe causare la paralisi della vittima. È possibile modificare il metodo di stabilizzazione, ma non romperlo.

Posizionamento del tabellone

Posizionamento del tabellone
Posizionare la vittima sul tabellone. Mentre tieni le braccia delle vittime contro la sua testa, chiedi al tuo bagnino secondario di avvicinarti con il tabellone.
  • Chiedi loro di avvicinarsi al lato del corpo in cui stai trattenendo la vittima.
  • Chiedi loro di inclinare completamente il tabellone su un lato e di immergerlo rapidamente nell'acqua.
  • Quando la tavola inizia a risalire in superficie e ad essere di nuovo distesa in piano, ordina alla tua guardia secondaria di posizionarla sotto la vittima in modo che la sua testa sia all'interno della scatola del poggiatesta.
Posizionamento del tabellone
Cambia la presa del bocchino. Una volta posizionato il tabellone, è necessario iniziare la preparazione per assicurare la vittima al tabellone modificando prima la tecnica del bocchino in uso e quindi la posizione del tabellone nell'acqua.
  • Chiedi alla tua guardia secondaria di afferrare saldamente il mento delle vittime con una mano mentre appoggia l'avambraccio al centro del torace della vittima. Chiedi loro di posizionare l'altra mano sul fondo della tavola per stabilizzarla.
  • Dopo che la guardia secondaria ha preso il controllo dell'immobilizzazione della testa e del collo della vittima, cammina delicatamente il tabellone verso una parete della piscina. Mettiti dietro la tavola con la schiena contro il muro. Abbassa le braccia della vittima sui fianchi e riprendi il controllo dell'immobilizzazione della testa e del collo posizionando una mano su entrambi i lati della testa della vittima su ciascuna delle sue orecchie.
Posizionamento del tabellone
Stabilizzare il tabellone. Quando ti posizioni sul muro, avrai bisogno di ulteriore supporto per il tabellone. Il tuo bagnino secondario può farlo posizionando i tubi di salvataggio sotto il tabellone.
  • Chiedi al tuo bagnino secondario di immergere un tubo di salvataggio sotto l'acqua e farlo scorrere sotto la testa della tavola da dove ti trovi.
  • Chiedi loro di fare la stessa cosa, ma posiziona il tubo sotto i piedi della tavola.

Assicurare la vittima al consiglio

Assicurare la vittima al consiglio
Posizionare le cinghie del tabellone sopra la vittima. Per garantire la sicurezza della vittima quando viene rimosso dalla piscina e anche per una maggiore immobilizzazione, deve essere fissato con le cinghie attaccate al tabellone. La tua guardia secondaria eseguirà questo compito mentre manterrai il controllo della testa e del collo della vittima.
  • Partendo dalla parte superiore di un lato della tavola, posiziona la prima cinghia sotto il braccio della vittima, ma sopra il suo petto. Posizionare questa prima cinghia sotto il braccio della vittima prima che passi sopra il suo petto assicura la vittima in modo che non scivoli giù e si alzi dalla tavola quando viene rimossa dall'acqua. Li tiene in posizione.
  • Posizionare la cinghia successiva sul braccio e sul petto. Poiché la prima cinghia impedisce alla vittima di scivolare verso il basso, le restanti cinghie possono semplicemente andare su tutto.
  • Continuare su quel lato del tabellone fino a quando tutte le cinghie su quel lato non sono state posizionate.
Assicurare la vittima al consiglio
Completa il fissaggio della vittima con le cinghie. Ripeti il ​​processo precedente sul lato opposto della scheda. Non allungare la mano per farlo, poiché ciò potrebbe danneggiare ulteriormente la vittima. Assicurati, ancora una volta, che la prima cinghia passi sotto il braccio e sopra il petto, mentre le restanti cinghie superano tutto. Dopo aver posizionato correttamente ogni cinturino, collegarlo al cinturino coordinato con qualsiasi mezzo fornito (velcro, fibbia, ecc.).
Assicurare la vittima al consiglio
Fissare i poggiatesta. Una volta che il corpo della vittima è legato al tabellone, anche la sua testa deve essere trattenuta usando i poggiatesta forniti con la tavola.
  • Chiedi al tuo bagnino secondario di avvicinarsi a un lato della testa della vittima
  • Chiedi loro di allineare il poggiatesta con la mano e la testa della vittima
  • Sul tuo conto, fagli scivolare lentamente il sistema di ritenuta lungo il lato della testa della vittima mentre lentamente allontani la mano
  • Una volta trattenuto il dispositivo, riposiziona la mano sul sistema di ritenuta come se stessi ancora tenendo la testa della vittima.
  • Ripeti questa procedura dall'altra parte della testa della vittima.
Assicurare la vittima al consiglio
Completare il fissaggio dei poggiatesta. Una volta posizionati entrambi i poggiatesta, utilizzare la cinghia del poggiatesta fissata alla parte del poggiatesta della scheda per immobilizzare completamente la testa della vittima.
  • Posizionare la cinghia in modo che si trovi sulla fronte della vittima.
  • Fissare la cinghia sul lato opposto della scheda.

Rimozione della vittima dall'acqua

Rimozione della vittima dall'acqua
Posizionare il tabellone in modo che sia pronto per la rimozione dall'acqua. Dopo aver finito di mettere in sicurezza la vittima sul tabellone, prendi un lato del tabellone mentre ti sposti da dietro la testa del tabellone per posizionarti accanto. Con l'aiuto della tua guardia secondaria, posiziona il bordo superiore della tavola sulla grondaia della piscina.
Rimozione della vittima dall'acqua
Posizionati in modo da poter rimuovere il tabellone e la vittima. Dopo aver posizionato parte del tabellone sulla grondaia della piscina, tieni la tavola mentre la guardia secondaria si arrampica fuori dalla piscina. Una volta fuori, istruisci la tua guardia secondaria afferrare la parte superiore della tavola mentre ti muovi ai piedi della tavola.
Rimozione della vittima dall'acqua
Rimuovere il tabellone e la vittima dall'acqua. Una volta sul posto, chiedi alla tua guardia secondaria di tirare il tabellone verso di loro e lontano dall'acqua mentre spingi. Assicurati che la tua guardia secondaria mantenga la tavola bassa a terra per evitare di farla cadere e causare ulteriori danni alla vittima.

Conforto e cura della vittima fino all'arrivo di EMS

Conforto e cura della vittima fino all'arrivo di EMS
Trattare eventuali lesioni aggiuntive. Se la vittima ha altre lesioni come un taglio o un urto, curare di conseguenza. Ciò potrebbe includere l'applicazione di un cerotto, un impacco di ghiaccio o una garza.
Conforto e cura della vittima fino all'arrivo di EMS
Assicurati che la vittima sia a suo agio. In attesa dell'arrivo di EMS, assicurati che la vittima sia a suo agio. Ad esempio, se hanno freddo, coprili con un asciugamano / coperta di emergenza.
Durante l'intero processo, assicurati di parlare con la vittima per scoprire informazioni importanti come la sua storia medica, le sue allergie e qualsiasi farmaco su cui potrebbero essere. Inoltre, questo ti aiuterà a valutare il loro livello di coscienza e se potresti aver bisogno o meno di intraprendere ulteriori azioni.
fariborzbaghai.org © 2021